Rendiamo omaggio all’equipe del Day Hospital di riabilitazione dell’Ospedale San Giovanni Battista di Roma, diretta dal prof. Sandro Michelini, pubblicando la foto del team al completo. Il centro per i malati di linfedema rappresenta un’oasi di riferimento quasi unica in italia. Vi operano specialisti dalla grande professionalità ed esperienza, dotati di un non comune senso di umanità, cortesia e spirito solidale. Chi avesse necessità di cure specifiche, l’ospedale San Giovanni Battista dell’Ordine Militare dei Cavalieri di Malta, convenzionato con il s.s.n, è in Roma via Luigi Ercole Morselli, 13 (zona magliana) tel 06.65596351.

SHARE
Previous articledrenaggio linfatico manuale
Next articleLa storia del nostro Presidente
il Presidente dell'Associazione SOSLInfedema ONLUS combatte da una vita con il Linfedema e con i pregiudizi del SSN. Una vita resa sempre più complicata dalla patologia, ma che continua ad affrontare sempre con una forza d'animo eccezionale.

12 COMMENTS

  1. Abitando a Roma credo che la cosa più semplice sia quella di farsi visitare dal prof. Michelini.
    Può chiamare in ospedale al numero riportato sopra.

    Auguri di ogni bene per la sua mamma.

    MImmo

  2. Buonasera, mia mamma è stata operata a maggio 2018 per un carcinoma al seno destro. Mastractomia con asportazione di linfonodi. 4 su 14 erano interessati dal tumore. Dopo 6 applicazioni di chiemioterapia con cicli di 21 gg. è in attesa di iniziare la radioterapia. Al momento però non è possibile iniziare in quanto il braccio destro si è ingrossato molto. Ha dovuto sospendere la fiosio, il linfodrenaggio e la massoteriapia in quanto si sono presentate delle parti “rosse” su tutto il braccio.
    Questo tipo di LINFEDEMA è curabile ? In che modo ? Abitiamo a Roma. Grazie per i consigli che vorrete inviare. Davide

  3. ho una figlia di 19 anni affetta da linfodema primario agli arti inferiori, ho sentito parlare della clinica San Giovanni Battista a Roma vorrei sapere se è tutto convenzionato, ese le cure sono solo day ospital.
    Chi può aiutarmi mi può scrivere a marzarikatia@gmail.com io vengo da Trento e qui in zona non esitono centri specializzati

  4. Salve Paola, sono Annamaria da poco iscritta e sono molto dispiaciauta per il ritardo delle informazioni per te così importanti. La Dott.ssa Angela Piantadosi è la nostra referente per la linfologia al Centro Serapide di Napoli, che con varie location è presente su gran parte del territorio. Un centro di eccellenza per la flebolinfologica da molto tempo, ti lascio dei recapiti per avere tutte le spiegazioni ed i chiarimenti del caso. amcang@live.it cel. 3387564968 piantadosi.angela@libero.it katiaboemia@libero.it
    Auguri e contattaci!

  5. Dopo un intervento per un c.a. alla cervice uterina al quale sono stata sottoposta nel novembre 2007 ho notato che da un anno ho iniziato a soffrire di linfedemi, prima alla gamba sinitra ed ora solo a quella destra (dall’inguine al ginocchio).
    Vorrei sapere se a Napoli c’è un buon centro di linfodrenaggio.
    Grazie e rimango in attesa di una cortese risposta.

  6. Soffro di linfoedema in seguito a trattamenti chirurgici, farmacologici e radiologici in conseguenza di un carcinoma alla cervice. Cerco un buon centro di linfodrenaggio a Padova. Potete consigliarmi ?
    Grazie,
    EP

  7. ho 60 anni .sono affetta da linfedema dall’età di 12 anni. all’epoca delle prime mestruazioni mi si gonfiò il piede destro. i miei mi hanno portato da diversi medici ma nessuno seppi fare una diagnosi. durante la gravidanza mi si gonfiarono tutte e due le gambe che dopo il parto rimasero gonfie . ricominciai a girare per medici e mi diagnosticarono il linfedema . ora dall’anno scorso mi si è gonfiata molto la gamba destra sino all’altezza del ginocchio.
    ho mpronotato una visita al san giovanni a roma qualcuno puo nel frattempo darmi informazioni cirrca la dieta vi ringrazio

  8. Guardare l’immagine dell’equipe del Prof. Michelini è veramente un piacere. Lo è per tantissimi motivi, ma soprattutto per la professionalità, l’umanità e l’impegno che ho personalmente constatato. Grazie di cuore al Prof. Michelini per le opportunità che ha creato a favore degli affetti da linfedema e complimenti per una scelta così oculata di un’equipe che di certo ne valorizza le preziose ricerche scientifiche.

  9. Gentile sig.ra Luisa,

    le risponde il webmaster del sito. Le consiglio di entrare nel forum

    hettp://www.soslinfedema.it/forum

    dove potrà leggere storie simili alle sue e conoscere le esperienze di altre persone solidali in patologia. Inoltre potrà entrare in contatto direttamente con alcuni medici e fisioterapisti che per noi tutti sono un riferimento certo e impagabile.

    Iscriversi al forum per inserire richieste è del tutto gratuito.
    Purtroppo chi le scrive non è medico e non può aggiungerle nulla di ulteriormente utile,
    ma il nostro presidente (attivissimo nel forum con il nome “franco” sicuramente potrà dirle di più data ormai la sua lunga esperienza.

    Auguri di ogni bene,

    Domenico

  10. sono luisa miele ho 62 anni, ho subito un intervento all’utero eseguito dal prof. carmine malzoni di Avellino, una piver III per un cancro , fortunatamente i controlli effettuati hanno dato un buon esito per la malattia ad oggi ma dall’intervento ho avuto dei serissimi problemi che hanno ridotto di molto la qualita’ della mia vita. gradualmente ho visto la mia gamba destra ingrandirsi sempre piu’ e tutti i medici mi dicevano che era la conseguenza dell’intervento che ha portato l’eliminazione di stazioni linfonodali importanti. oggi sono quasi impossibilitata a camminare ho fatto tantissimi esami che hanno evidenziato che il mio e’ un problema solo di vasi linfatici e non di insufficienza venosa degli arti inferiori.vedo un lento peggioramento e questo mi fa paura vi prego di darmi risposta, aiutatemi a capire quello che devo fare. mi hanno sconsigliato un intervento chirurgico perchè la zona superiore dell’arto quasi a livello del bacino è stata rovinata dalle radioterapie che ho dovuto subire dopo l’intervento.sono disposta a fare qualsiasi cosa per risolvere questo problema che mi sta deprimendo ogni giorno di piu’. La mia gamba sembra affetta da elefantiasi generale dell’arto inferiore e molto gonfia e dura tanto da non poterla piu’ piegare
    vi rinnovo la preghiera di rispondermi a breve speranzosa vi aspetto

LEAVE A REPLY

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.